Detective comics #27, Frank Miller torna a disegnare per la DCcomics

Detective Comics 27
Standard

Quando un re del fumetto contemporaneo torna alle matite, i fan aprono le fauci pronti a fagocitare quanto prodotto. Se poi questo re è Frank Miller, parliamo d’idolatria allo stato puro. Il nostro Frank è conosciuto per alcuni prodotti che hanno segnato profondamente la storia di Batman, di Devil ma anche l’intero approccio al mondo dei supereroi. La caratterizzazione giocosa e divertente muore e il supereroe rinasce cupo, marcio e dolorante, insomma, per così dire adulto.

Daredevil Reborn

La storia editoriale di Frank Miller si è basata su questo approccio un po’ “pulp” e riprendere i suoi albi è obbligatorio per chiunque voglia conoscere un minimo di storia del fumetto. L’artista ha dato il suo meglio su DareDevil, raccontandone la caduta per mano di Kingpin e “la Rinascita”, Batman creando opere ormai ai posteri come Anno Uno e il mio preferito “Il Ritorno del Cavaliere Oscuro” dove il pipistrello affronterà anche Superman, eroe di Governo (tema che si troverà nel mitico evento Marvel Guerra Civile) e infine 300 (per la Darkhorse) ispirato alla famosa battaglia delle Termopili tra Spartani e Persiani da cui è stato tratto un colossal. La  stessa trilogia Batman di Christian Bale e Christopher Nolan è completamente immersa in questi colori e atmosfera.

Batman The Dark Knight Returns

Frank Miller è stato chiamato dalla DCcomics per disegnare una variant della copertina del numero #27 di Detective Comics, testata nata nel 1937 come antologico di storie poliziesche e hard boiled. Per comprendere la scelta della casa editrice (le cui iniziali sono infatti Detective e Comics) il personaggio di Batman arrivò al grande pubblico sul numero #27 di Detective Comics del 1939, dalle matite di Bob Kane e Bill Finger. Per la celebrazione di questo traguardo, Frank Miller è stato ritenuto il più adatto, sopratutto per i numerosi introiti che le sue opere hanno portato nelle casse della DC.

300

La Cover presenta una Cat-woman un po’ diversa dal solito, il personaggio arriva direttamente dalla storia che inizierà ad essere pubblicata proprio su Detective Comics #27, Gothopia, i cui autori sono John Lyman e il disegnatore Jason Fabok. Così giusto per dire due parole senza rovinare niente a nessuno, Gothopia è un futuro distopico, dove tutto è diverso dal Bat-world come lo conosciamo. Non leggete qui sotto! [SPOILER]Ad esempio Catwoman sarà Catbird la partner ufficiale di Batman nella lotta contro il crimine e Batwing sarà il nuovo protettore di Gotham. [SPOILER].

Detective Comics 27

Per concludere, difficilmente Frank Miller scriverà e disegnerà ancora per la DCcomics e su Batman nel breve periodo. Prima di tutto, sta lavorando nel mondo del cinema con il secondo adattamento cinematografico di Sin City,  inoltre, si sta occupando a po’ a rilento della graphic novel Xerxes per la Darkhorse (2 capitoli su 5 ultimati in tre anni!), prequel/sequel di 300 da cui è stato tratto un film che uscirà comunque nelle sale nel 2014 (mistero!?).

Xerxes

Non ho menzionato Allstar Batman e Robin, una delle ultime pubblicazioni di Frank Miller sul cavaliere oscuro. Non l’ho mai letta, non mi sbilancio. I dieci albi della serie sono stati pubblicati tra settembre 2005 e agosto 2008 e in Italia sono stati raccolti in volumi cartonati, pubblicati a partire da giugno 2009 dalla Planeta DeAgostini.

Annunci